Notizie e comunicati

La Traviata di Giuseppe Verdi per la regia di Hugo de Ana al Teatro Petruzzelli dal 19 al 30 dicembre 2018.

novembre 28, 2018

La Fondazione Petruzzelli in occasione delle recite di Traviata che chiude la “Stagione d’Opera e Balletto 2018”, espone nel Foyer le Opere di Giuseppe De Nittis.

Questa produzione del capolavoro verdiano, per la regia di Hugo de Ana, nasce da un incontro ideale fra melodramma ed arte pittorica ed è ispirata alla tele di Giuseppe De Nittis (Barletta, 25 febbraio 1846 – Saint-Germain-en-Laye, 21 agosto 1884) .

In occasione della rappresentazione il pubblico che assisterà allo spettacolo dal 19 al 30 dicembre potrà visitare, nel foyer del Teatro Petruzzelli di Bari, l’esposizione:

 

“PARIGI, O CARA! LE OPERE DI GIUSEPPE DE NITTIS IN MOSTRA AL TEATRO PETRUZZELLI”.

Nello stesso periodo, conservando ed esibendo il biglietto dello spettacolo o l’abbonamento alla Stagione d’Opera 2018 del Teatro Petruzzelli, chi volesse visitare la pinacoteca “Casa De Nittis” a Barletta, nel prezioso Palazzo Della Marra, potrà fruire dell’ingresso a prezzo ridotto.

 

L’esposizione nel foyer del Teatro Petruzzelli sarà aperta a tutti e ad ingresso libero nelle giornate: 20, 21 e 22 dicembre dalle 15.00 alle 18.00 e dal 23 al 30 dicembre dalle 10.00 alle 13.00.

 

L’accesso sarà lo stesso delle visite guidate (porta adiacente al botteghino del Teatro) e sarà consentito fino ad esaurimento posti e fino a mezz’ora prima dell’orario di chiusura.

 

In mostra tre delle opere più significative di De Nittis: “Figura di Donna”, “Il Salotto della Principessa Matilde” e “Giornata d’inverno”.

 

Il progetto di Hugo de Ana, autore anche delle scene e dei costumi de La Traviata, nuova produzione della Fondazione Teatro Petruzzelli, colloca l’allestimento scenografico in un periodo temporale attorno al 1870/80.

 

Questo periodo, leggermente post-datato rispetto alla prima rappresentazione dell’opera (che risale al 1853), è coerente con tutto il progetto di de Ana, che prende ampio spunto dall’arte pittorica contemporanea con specifici e chiari riferimenti al pittore Giuseppe De Nittis, pugliese, originario di Barletta, annoverato fra i principali artisti della sua epoca.

 

Come per gli ambienti architettonici e per la pittura, Hugo de Ana si ispira anche per i costumi alle splendide tele di De Nittis. Dal punto di vista tecnico-sartoriale, la seconda metà dell’Ottocento rappresenta uno dei periodi più difficili da riprodurre, sia per la complessità del taglio, sia per l’articolazione degli elementi decorativi presenti sugli abiti, nonché per la tipologia di tessuti da utilizzare.

 

L’effetto portante della scenografia, che rappresenta un salone in “Stile Impero”, estremamente elegante e raffinato, è la trasparenza delle due grandi pareti frontali. Queste pareti, parzialmente trasparenti perché realizzate in fibroresina, servono appunto a mostrare ciò che accade al di là delle pareti stesse, durante il proseguo dell’opera, creando una sorta di “controscena cinematografica”.

L’allestimento sarà indubbiamente di grande impatto visivo, come dimostrano le immagini del progetto del grande maestro argentino, fra i più noti ed apprezzati registi d’Opera a livello internazionale.

 

Condurrà l’Orchestra del Teatro il maestro Carlo Goldstein.

 

A firmare il disegno luci Valerio Alfieri. Maestro del Coro del Teatro Fabrizio Cassi.

 

La prima del capolavoro di Giuseppe Verdi avrà luogo mercoledì 19 dicembre 2018, al Teatro Petruzzelli di Bari.

 

Lo spettacolo chiuderà la “Stagione d’Opera e Balletto 2018” della Fondazione Lirico Sinfonica Teatro Petruzzelli ed è una nuova produzione ed un nuovo allestimento, fortemente voluto dal sovrintendente Massimo Biscardi e realizzato dalle maestranze pugliesi con il coordinamento di professionisti di fama internazionale.

 

A dar vita all’opera: Lana Kos (Violetta Valéry 19, 21, 26, 28, 30 dicembre), Francesca Sassu (Violetta Valéry 20, 22, 25, 27, 29 dicembre), Anastasia Pirogova (Flora Bervoix), Sylvia Lee (Annina), Luciano Ganci (Alfredo Germont 19, 21, 26, 28, 30 dicembre), Azer Zada (Alfredo Germont 20, 22, 25, 27, 29 dicembre), Vitaliy Bilyy (Giorgio Germont 19, 21, 26, 28, 30 dicembre), Francesco Landolfi (Giorgio Germont 20, 22, 25, 27, 29 dicembre), Marco Miglietta (Gastone), Federico Cavarzan (Il barone Duphol), Gianluca Lentini (Il marchese d’Obigny), Maurizio Lo Piccolo (Il dottor Grenvil), Vincenzo Mandarino (Giuseppe), Antonio Muserra (Un domestico di Flora), Graziano De Pace (Un commissario).

 

Il melodramma in tre atti di Giuseppe Verdi, su libretto di Francesco Maria Piave, tratto dal dramma La dame aux camelias di Alexandre Dumas figlio, pubblicato nel 1848, fu rappresentato per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia, il 6 marzo del 1853.

 

L’opera sarà in programma al Teatro Petruzzelli di Bari: mercoledì 19, giovedì 20, venerdì 21 dicembre alle 20.30, sabato 22 dicembre alle 18.00. martedì 25 e mercoledì 26 dicembre alle 19.00, giovedì 27 e venerdì 28 dicembre alle 20.30 e sabato 29 e domenica 30 dicembre alle 18.00.

 

I biglietti sono in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli di Bari e on line su http://www.bookingshow.it/

Informazioni: 080.975.28.10 http://www.fondazionepetruzzelli.com

Articoli correlati

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Leggi articolo precedente:
La Traviata torna sul palcoscenico del Maggio Musicale Fiorentino dal prossimo 29 novembre.

Il Teatro del Maggio Fiorentino offre alla città una recita speciale a 10 euro per festeggiare i 90 anni dell’Orchestra....

Chiudi