Notizie e comunicati

Silvayn Groud, il coreografo francese fa ballare il pubblico del Teatro Massimo Laboratorio; prove e spettacolo dal 15 al 18 marzo.

marzo 11, 2019

Sylvain Groud torna a Palermo per far rivivere l’esperienza del 2015 e propone un interessante incontro fra la musica dei nostri giorni e la danza.

Dopo il grande successo nel 2015 di Let’s Reich, let’s dance, quando ha coinvolto nella danza centinaia di giovani presenti nella Sala Grande del Teatro Massimo di Palermo in un evento indimenticabile, torna a Palermo con un nuovo lavoro il coreografo francese Sylvain Groud, che propone un interessante incontro fra la musica dei nostri giorni e la danza.

Come alive si svolgerà nella Sala Grande del Teatro Massimo lunedì 18 marzo alle 11.30.

La divisione fra palcoscenico e sala si assottiglia, perché l’ascoltatore è chiamato a divenire parte di quell’oscillazione che è l’onda sonora che si propaga dentro il teatro: il pubblico parteciperà attivamente con il proprio movimento ad una grande danza condivisa. Aderendo allo spettacolo, si potrà prendere parte in tempo reale alla nascita di una coreografia vivace, che mira a liberare il corpo e le menti grazie all’unione di musica e danza.
Si tratta di un’esperienza di danza collaborativa, un ambito nel quale Sylvain Groud è attivo già da anni proponendo laboratori e spettacoli in tutto il mondo, lavorando su come riuscire a coinvolgere nel movimento persone di tutte le età.

Ad eseguire Electric Counterpoint di Steve Reiche, Black Hole Sun di Soundgarden, Kashmir dei Led Zeppelin, Lesson n. 1 di Glenn Branca e Seven Nation Army di The White Stripes sarà il Toscanini Electric Ensemble, ensemble di chitarre elettriche dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Toscanini” di Ribera, diretto da Luca Nostro, che sarà anche interprete solista alla chitarra, mentre il solista alla batteria sarà Sergio Calì. Saranno queste le musiche sulle quali i partecipanti al laboratorio si faranno “contagiatori di movimento” per tutto il pubblico, creando in tempo reale una grande danza collettiva.

A partire dal 15 marzo Sylvain Groud e i suoi collaboratori terranno un laboratorio, articolato in tre incontri, rivolto al gruppo di studenti che insieme a lui agiranno da implementatori al movimento. Non è richiesta esperienza nella danza per far parte del gruppo; il laboratorio è gratuito e aperto a giovani dai 18 anni in su. Per aderire al progetto, partecipando al laboratorio con Sylvain Groud e allo spettacolo, si può inviare un messaggio all’indirizzo email newsletter(at)teatromassimo.it .

Per il pubblico che prenderà parte allo spettacolo, biglietti a 12 euro (adulti) e 5 euro (ridotto studenti).

La biglietteria è aperta dal martedì alla domenica dalle ore 9.30 alle ore 18.00 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima e fino a mezz’ora dopo l’inizio dello spettacolo.

Foto di Rosellina Garbo.

Articoli correlati

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Leggi articolo precedente:
IL BARBIERE DI SIVIGLIA DI ROSSINI AL TEATRO REGIO DI PARMA, DA VENERDI’ 22 PER LA STAGIONE LIRICA 2019

La celebre opera buffa di Rossini in scena al Teatro Regio di Parma nell’allestimento di Beppe De Tomasi ripreso da...

Chiudi