Notizie e comunicati

Tutto esaurito al Maggio Musicale Fiorentino per il concerto di San Silvestro.

dicembre 28, 2017

Il maestro Fabio Luisi dirigerà, in prima mondiale, l’opera di Riccardo Panfili  “Suonare la battaglia” e la celeberrima Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven.

Già da prima di Natale risulta tutto esaurito al botteghino del teatro del Maggio il concerto di San Silvestro in cartellone il 31 dicembre alle ore 17. Sul podio dell’orchestra e del coro del Maggio, il maestro Fabio Luisi.

Riccardo Panfili

In programma una commissione del Maggio a Riccardo Panfili “Suonare la battaglia”, in prima mondiale e la celeberrima Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven per orchestra, coro e solisti.

Al termine del concerto il teatro offre un brindisi a tutto il pubblico.

 

Il Maggio Musicale Fiorentino in un’ottica di dialogo tra la musica del passato e quella del presente e come spesso fa nei suoi programmi  ha richiesto al musicista Riccardo Panfili una composizione che potesse fungere da introduzione alla Nona Sinfonia beethoveniana. Panfili, come si può leggere nel programma di sala del concerto,  si è lasciato ispirare da un volume dedicato Verdi, “Abitare la battaglia” di Gabriele Baldini.  “Per uno strano e insondabile processo mentale” dice Riccardo Panfili – del quale il maestro Luisi ha già diretto alla Scala una sua prima composizione – “il termine battaglia aveva sempre accomunato in me la figura barbuta di Verdi a quella scapigliata di Beethoven. Ma anche la loro battaglia ingaggiata con il materiale musicale: la strenua evoluzione stilistica di Verdi e Beethoven ci parla infatti di una lotta per forzare cerniere e confini del proprio linguaggio, un anelito a valicare manierismi e idiomi divenuti abitudine e routine (basta ascoltare di seguito Oberto e Falstaff, la Prima sonata per pianoforte di Beethoven e la Sonata op. 111, per renderci conto dell’abisso scavato dai due giganti). E anche la loro battaglia sociale: pensiamo alla vicinanza di Beethoven ai valori della rivoluzione francese, alla dedica della Terza Sinfonia a Napoleone (poi depennata irosamente), all’Inno universalistico della Nona; pensiamo alla tendenza verdiana a dare voce ai marginali, a donare una storia a quelli che dalla Storia sono stati estromessi come in Traviata, Trovatore, Aida, Nabucco, Rigoletto. Mi sono concentrato immediatamente  – continua Panfili – sul termine battaglia, e ho immaginato una musica che cercasse di incarnare il processo stesso, la postura stessa della battaglia intesa “come esperienza interiore”. Un pezzo di musica inteso come Kampfplatz, campo di battaglia per l’appunto”.

 

La monumentale e celeberrima Nona sinfonia  – il cui testo e spartito, nel 2001,  sono stati dichiarati dall’Unesco “ Memoria del mondo” -, non ha bisogno di presentazioni. Sublima l’arte beethoveniana e con il canto dei solisti  e del coro nell’Inno alla gioia,  infrange le barriere del genere sinfonico offrendo con la voce significati ideologici indubitabili. Secondo il musicologo Massimo Mila, Beethoven, che rielaborò personalmente il testo di Schiller, col suo tripudio musicale desiderava celebrare più della Gioia, la Libertà, la libertà e la fratellanza universale. Come non mai, la scelta della Nona, con il suo significato, sembra perciò la scelta migliore per essere un ponte ideale verso un anno nuovo.

Un messaggio solenne di armonia e Pace che tutto il Maggio e Fabio Luisi, grazie all’esultanza della musica, intendono trasmettere  come un augurio profondamente sentito.

 

Programma

RICCARDO PANFILI

Abitare la battaglia

per grande orchestra (2017)

Commissione del Maggio Musicale Fiorentino

Prima esecuzione assoluta

 

LUDWIG VAN BEETHOVEN

Sinfonia n. 9 in re minore op. 125

per soli, coro e orchestra

su testo di Friedrich Schiller

Allegro ma non troppo, un poco maestoso / Molto vivace. Presto /Adagio molto e cantabile. Andante moderato. Adagio / Finale: Presto. Recitativo. Allegro assai. Allegro assai vivace. Alla Marcia.

Andante maestoso. Allegro energico, sempre ben marcato. Allegro ma non troppo. Poco Adagio. Prestissimo

 

Direttore            Fabio Luisi

Soprano             Sarah Tynan

Mezzosoprano Marina Comparato

Tenore              Anton Rositskiy

Basso               Christof Fischesser

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino

Maestro del Coro Lorenzo Fratini

 

 

 

 

Articoli correlati

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Leggi articolo precedente:
Due concerti a ingresso gratuito: venerdì 29 dicembre a Ostia e sabato 6 gennaio al Museo di Roma – Palazzo Braschi.

Due concerti straordinari del Teatro dell’Opera per Roma Capitale in occasione delle Festività natalizie. I giovani artisti della “Youth Orchestra”...

Chiudi