Notizie e comunicati

Comunicato sull’incidente al Teatro Regio di Torino durante Turandot.

gennaio 19, 2018

Comunicato del Teatro Regio di Torino. 

Ieri sera, giovedì 18 gennaio, dopo la fine del secondo atto di Turandot – a sipario chiuso – durante la preparazione della scena per il III atto, si è verificata la caduta accidentale di un elemento di scena a causa del disallineamento del sistema di sollevamento del plafone sul quale era posizionato. La caduta della semisfera che rappresentava la luna ha ferito due artisti del Coro che, dopo essere stati prontamente soccorsi, sono stati ricoverati con un codice giallo al Pronto Soccorso degli ospedali CTO e San Giovanni Bosco. L’opera è stata ovviamente interrotta e il pubblico è stato invitato a lasciare la sala, operazione che è avvenuta in maniera ordinata.

Ivana Cravero fortunatamente è già stata dimessa e Marco Sportelli, la cui situazione clinica è stata giudicata non grave, lo sarà entro poco tempo. In Teatro sono in corso tutti gli accertamenti, le autorità intervenute hanno comunque stabilito che il palcoscenico è agibile e che lo spettacolo questa sera potrà andare in scena benché senza il movimento del plafone.

«Siamo davvero dispiaciuti», commenta il sovrintendente Walter Vergnano, che ieri sera è subito arrivato in teatro e ha accompagnato i due artisti del Coro al Pronto Soccorso, dove è stato raggiunto anche dalla Sindaca Chiara Appendino. «Oltre alle indagini degli organi competenti abbiamo avviato internamente tutti gli accertamenti necessari a capire la dinamica dell’incidente e, a integrazione delle prescrizioni ricevute, abbiamo deciso di non utilizzare anche gli altri tre plafoni presenti. La sicurezza dei lavoratori è sempre stata una nostra priorità e continuerà a esserlo. Un augurio di cuore a Ivana Cravero e Marco Sportelli di una pronta e completa guarigione, speriamo di riaverli presto con noi».

Siamo spiacenti che gli spettatori presenti ieri in sala non abbiano potuto assistere alla parte finale dello spettacolo. Purtroppo non ci è possibile ospitarli nelle prossime recite di Turandot – dato il tutto esaurito – né è possibile aggiungere una recita. Stiamo studiando una soluzione per ovviare alla delusione del nostro affezionato pubblico che ci segue sempre con grande passione. Al più presto verranno comunicati ulteriori dettagli.

Articoli correlati

Non ci sono commenti

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Leggi articolo precedente:
La febbre del sabato sera riempie il Nuovo Teatro Verdi di Brindisi.

La febbre del sabato sera, un film che segnò gli anni '70 riscuote successo anche come Musical. Teatro Verdi di...

Chiudi